caus-ufficiostampa

Caricattura il Vip02

Caricattura il VIP
VIII Concorso Calligrafico CARICATURALE Internazionale

E’ on line sul web l’annuale edizione del Concorso Calligrafico Internazionale ideato dal Caus - Centro Arti Umoristiche e Satiriche di Torino col Patrocinio della Città di Torino e dell’Accademia Albertina di Belle Arti di Torino. Significativo il titolo della competizione “Caricattura il VIP”, che obbliga disegnatori caricaturisti professionisti e non, a visualizzazione vizi e virtù di personaggi famosi attraverso le lettere del nome del personaggio caricaturato . Disegnare con le lettere è un’arte antichissima sviluppata soprattutto nel mondo arabo, ma nell’ambito della storia della grafica umoristica, la caricatura calligrafica non è stata mai affrontata nella sua reale potenzialità da nessuna cultura. Con questo concorso (che diventerà annuale), si potrà scoprire come le lettere possano mettere alla berlina personaggi potenti, formando un ritratto simpaticamente deformato, dando vita ad un nuovo stile: il logomorfismo.

Torino, gennaio 2013 * * * Dal latino derivano le locuzioni “conveniunt rebus nomina saepe suis” a proposito di persona che porti un nome adatto alle sue qualità fisiche o intellettuali e anche “nomen omen”, cioè che il destino di una persona è descritto dal suo nome.

Anche la caricatura fa emergere con l’esasperazione dei tratti fisici le caratteristiche più nascoste delle persone, mettendo in luce vizi e virtù nascoste, evidenziando così un destino legato alla fisiognomica. 

Disegnare con le lettere è un’arte antichissima sviluppata soprattutto nel mondo arabo, ma nell’ambito della storia della grafica umoristica, la caricatura calligrafica non è stata mai affrontata nella sua reale potenzialità da nessuna cultura. Più recentemente e per casi assai sporadici la cartellonistica teatrale e quella cinematografica occidentale degli anni cinquanta e sessanta ha utilizzato grafemi che componevano il nome dell’attore comico per caricaturarlo.

Con questo concorso, gli artisti concorrenti sono stati vincolati a due metodi di interpretare la caricatura: quella di sintesi e quella in volume. Nella realizzazione della prima, è stato loro chiesto di usare esclusivamente le lettere formanti il nome del personaggio, disponendole in modo da crearne la caricatura. Nel disegno in volume, gli autori hanno dovuto dare forma tridimensionale alla loro precedente interpretazione caricatura sintetica. Un esercizio di pura bravura, poiché è rarissimo trovare in un unico artista la facoltà della sintesi grafica combinata con quella del tratto in volume caratterizzata da luci, ombre, profondità e rilievi.

Ora, con questo concorso (che diverrà annuale), potremo scoprire come le lettere metteranno alla berlina personaggi potenti formando un ritratto simpaticamente deformato, dando vita ad un nuovo stile: il logomorfismo.

LA MOSTRA COME  NEGLI ULTIMI ANNI E’ VIRTUALE

Nessun vincitore, quindi, ma tutti i migliori elaborati sono visibili e scaricabili sul sito: www.caus.it

Per eventuali informazioni:
CAUS – info@caus.it
Tel. 339 60 57 369

Cordiali saluti
Il responsabile Ufficio Stampa del CAUS
Piero Ferraris
                                                 

Oggi ci sono stati già 24 visitatori (139 hits) qui!
=> Vuoi anche tu una pagina web gratis? Clicca qui! <=